Irregolarità alle elezioni amministrative 2018: 7 avvisi di conclusione delle indagini preliminari - Newsicilia

Irregolarità alle elezioni amministrative 2018: 7 avvisi di conclusione delle indagini preliminari

Irregolarità alle elezioni amministrative 2018: 7 avvisi di conclusione delle indagini preliminari

CARLENTINI – A conclusione delle indagini delegate dal Sostituto Procuratore della Repubblica, il dottor Andrea Palmieri, gli agenti della Digos della Questura di Siracusa hanno notificato a 7 indagati l’avviso di conclusione delle indagini preliminari.

Le indagini, scaturite a seguito della presentazione di un esposto di alcuni candidati consiglieri, hanno riguardato le operazioni di voto delle consultazioni amministrative dell’anno 2018 per l’elezione del sindaco e il rinnovo del consiglio del Comune di Carlentini. In particolare, in una sezione erano state segnalate alcune irregolarità.


In seguito alle opportune verifiche degli atti elettorali e delle schede di voto, il presidente e tutti i componenti del seggio sono ritenuti responsabili di aver inserito false indicazioni nel verbale delle operazioni elettorali e negli atti a esso collegati, dando atto, dopo l’avvenuto scrutinio, di un numero di voti non corrispondenti al vero.

Il confronto tra i dati riportati nei verbali e quelli reali rilevati dai nuovi conteggi dei voti, disposti dall’autorità giudiziaria nel corso delle indagini, hanno fatto emergere che nel verbale risultava un solo voto a un candidato che in realtà ne aveva ricevuti 15 validi.

Immagine di repertorio