Intimidazione ad Antonio Pensabene, ignoti entrano in casa e danno fuoco all’auto: solidarietà dai sindacati

Intimidazione ad Antonio Pensabene, ignoti entrano in casa e danno fuoco all’auto: solidarietà dai sindacati

PALERMO – I segretari generali della UIL Carmelo Barbagallo, della UILA Stefano Mantegazza e della UILA Pesca Enrica Mammucari esprimono solidarietà ad Antonio Pensabene, dirigente siciliano della UILA per il vile attentato di cui è stato vittima la notte scorsa a Palermo, quando ignote persone hanno violato il suo domicilio, appiccando il fuoco alla sua auto.

I tre segretari chiedono che i responsabili di questa azione siano al più presto identificati e che sia fatta giustizia.


Nel frattempo la UIL, la UILA e la UILA Pesca si stringono intorno ad Antonio, esprimendo la loro stretta vicinanza a lui e alla sua famiglia e assicurando tutto il loro sostegno umano e politico: “Antonio non è solo, siamo tutti con lui”, dichiarano i tre dirigenti.

Invitiamo tutti ad esprimere, anche attraverso i canali social, la condanna per simili atti intimidatori e per far sentire ad Antonio la loro solidarietà e vicinanza“, concludono i sindacalisti.



Immagine di repertorio