Inseguimento in centro a Catania: avevano rubato pc e borsa, acciuffati

Inseguimento in centro a Catania: avevano rubato pc e borsa, acciuffati

CATANIA – La Polizia di Stato ha arrestato Fabio Maurizio Borzì di 32 anni (sinistra in foto), Fausto Russo di 28 anni (a destra in foto) responsabili, in concorso, del reato di furto aggravato.

Ieri sera, alle ore 19,40 circa, la sala operativa ha diramato la nota radio di un furto consumato ai danni di una giovane donna che, a bordo della propria auto, è stata avvicinata da due uomini a bordo di scooter.



 

I due, approfittando della distrazione della vittima e della scarsa illuminazione stradale, le hanno sottratto la borsa e il computer portatile riposti nel sedile della macchina.


In poco tempo, mentre un equipaggio della sezione “Contrasto al Crimine Diffuso” è giunto sul luogo del fatto e ha preso i contatti con la vittima, ancora profondamente scossa per quanto le era capitato, gli altri equipaggi si sono messi alla ricerca dei malfattori nelle zone limitrofe.

Arrivati in via Caronda, gli uomini della squadra mobile hanno intercettato una moto con a bordo due giovani, le cui caratteristiche fisico-somatiche coincidevano con quelle diffuse pochi minuti prima dalla locale sala operativa e che gli agenti hanno subito riconosciuto.

I malviventi, che si sono accorti della presenza del personale della squadra mobile, hanno tentato, invano, di scappare alla cattura, ingaggiando un pericoloso inseguimento tra le vie del centro cittadino. I due, durante la fuga, hanno, tentato di liberarsi della refurtiva sottratta poco prima alla donna.

Dopo averli bloccati, i due malviventi sono stati controllati e uno di essi aveva ancora in una delle tasche interne del giubbotto la tessera sanitaria e la carta bancomat intestati alla vittima del furto.

Al termine dell’attività di polizia giudiziaria, Fabio Maurizio Borzì e Fausto Russo sono stati arrestati, mentre l’intera refurtiva, una volta recuperata, è stata restituita alla vittima.