Incidente mortale nel Ragusano, conducente dell’auto in stato di fermo: si rifiuta di sottoporsi all’alcoltest

Incidente mortale nel Ragusano, conducente dell’auto in stato di fermo: si rifiuta di sottoporsi all’alcoltest

MODICA – Arrivano nuovi aggiornamenti relativi all’incidente mortale in cui ha perso la vita un imprenditore 50enne, avvenuto questa mattina a Marina Modica.


I due mezzi coinvolti, un’utilitaria Mitsubishi e una moto Guzzi di grossa cilindrata, sono stati sequestrati.


Al conducente dell’auto era stato chiesto di sottoporsi all’alcoltest ma si è rifiutato, di conseguenza il magistrato di turno ha disposto lo stato di fermo a seguito del quale l’interessato è stato sottoposto agli accertamenti clinici coattivamente.


Il corpo della vittima, infine, dopo l’ispezione cadaverica, come disposto dal magistrato inquirente, è stato restituito alla famiglia.



Sono ancora in corso le analisi relative alla dinamica e alla causa del sinistro. Ciò che purtroppo rimane chiaro è che ad avere la peggio, nel fatale scontro avvenuto sulla Strada Provinciale 66, è stato il centauro, A.G.V., imprenditore modicano.

L’uomo, infatti, sarebbe sbalzato con violenza dalla sella della moto su cui viaggiava per poi ricadere violentemente sull’asfalto, morendo sul colpo.