Incidente mortale nel Catanese, la serata in discoteca condivisa sui social e lo sgomento di una comunità sotto choc: “In silenzio e con le lacrime agli occhi”

Incidente mortale nel Catanese, la serata in discoteca condivisa sui social e lo sgomento di una comunità sotto choc: “In silenzio e con le lacrime agli occhi”

ADRANO – È ancora sotto choc Adrano, comune della provincia di Catania, che piange 4 suoi figli tragicamente scomparsi in un violento incidente avvenuto all’alba di oggi lungo la Strada Statale 121.


A parlare a nome della cittadinanza è il primo cittadino Angelo D’Agate che, attraverso un post pubblicato sulla sua pagina Facebook, ha espresso il pensiero degli adranesi: “Siamo ancora increduli e storditi dalla terribile notizia che quattro nostri concittadini giovani, giovanissimi, abbiano perduto la vita in un gravissimo incidente stradale sulla SS 121. Un’immane tragedia ha colpito la nostra comunità che in silenzio e con le lacrime agli occhi fa proprio il grande dolore e il grave lutto subito dai familiari, ai quali ci stringiamo con un abbraccio fraterno“.


A lasciare ancor più sgomenti sono le immagini immortalate e condivise sui social dalle vittime della serata trascorsa in una discoteca di Aci Castello, allegra e spensierata come dovrebbero essere i sabati sera dei giovani, e che non poteva far presagire la terribile tragedia che di lì a poco si sarebbe consumata lungo quella strada maledetta che solo una settimana fa aveva già fatto un’altra vittima, Antonino Crisafulli, uomo di 65 anni originario di Motta Sant’Anastasia.



Sia Manuel Petronio, di 17 anni, che Lucrezia Diolosà Farinato, di 28, due delle quattro vittime, infatti avevano pubblicato sui propri profili social alcuni scatti della nottata trascorsa ballando e scherzando al Banacher, nota discoteca della provincia catanese.