Inchiesta “Self Service”, cancellate condanne per presunte tangenti all’Utc: prescrizione delle pene

Inchiesta “Self Service”, cancellate condanne per presunte tangenti all’Utc: prescrizione delle pene

AGRIGENTO – Inchiesta “Self Service”: cancellate le 8 condanne nei confronti degli imputati per un giro di tangenti all’interno dell’Utc di Agrigento legate al rilascio delle licenze edilizie.


Implicati nel giro, alcuni professionisti, imprenditori, funzionari e dirigenti tecnici del Comune per presunte tangenti all’Ufficio tecnico comunale di Agrigento in cambio di concessioni edilizie.


Accusati nel 2010 per associazione per delinquere, corruzione, abuso d’ufficio e truffa, emettendo il presidente della seconda sezione penale della Corte d’Appello di Palermo la sentenza di “non doversi procedere”, hanno avuto,  di fatto, la prescrizione dei reati.


L’operazione, condotta dagli agenti della Digos della Questura di Agrigento nel novembre del 2011, aprì una lunga vicissitudine giudiziaria conclusa in primo grado nel febbraio del 2016; poi ci fu il processo d’Appello, concluso adesso dopo circa quattro anni e mezzo.



Immagine di repertorio