Incendiò la macchina dello zio e uccise la nonna: condannato a un anno e nove mesi

Incendiò la macchina dello zio e uccise la nonna: condannato a un anno e nove mesi

LICATA – Già arrestato nel 2011, insieme con il suo complice, con le accuse di incendio doloso e omicidio colposo nell’ambito dell’operazione Fire killer, adesso per lui, dopo sei anni e tre gradi di giudizio, si riaprono le porte del carcere: stavolta in modo definitivo.

Andrea Sanfilippo, licatese poco più che trentenne, è stato condannato alla pena residua di un anno e nove mesi di carcere per avere, nell’estate del 2009, incendiato la macchina dello zio, nel tentativo di intimidirlo per pagare delle somme di denaro.




Il rogo e le fiamme avrebbero poi provocato la morte della nonna, Alessandra De Simone, all’epoca ottantenne. Adesso la polizia di Licata lo ha rinchiuso nel carcere “Petrusa” di Agrigento 


Commenti