“In ginocchio e schiaffeggiatevi”. Migranti tentano la fuga, il poliziotto li umilia: aperta inchiesta

“In ginocchio e schiaffeggiatevi”. Migranti tentano la fuga, il poliziotto li umilia: aperta inchiesta

AGRIGENTO – Un atto a dir poco deplorevole sarebbe stato commesso da un poliziotto in servizio in un centro d’accoglienza di contrada Ciavolotta, ad Agrigento. Sembrerebbe che alcuni migranti abbiano tentato la fuga dalla struttura mentre erano lì per trascorrere la quarantena in sicurezza. Una volta bloccati, però, l’agente li avrebbe umiliati davanti a tutti gli altri ospiti della struttura.


Un gesto dimostrativo e punitivo, una sorta di lezione agli altri affinché non vengano più tentate fughe. Il poliziotto, secondo quanto denunciato, avrebbe intimato ai due migranti (uno dei quali minorenne) di inginocchiarsi e schiaffeggiarsi a vicenda dato che “siete gli ospiti e dovete rispettare la legge“. Inoltre avrebbe colpito con due schiaffi uno dei due, esortandolo a “fare l’uomo“.


Il pubblico ministero di Agrigento Cecilia Baravelli ha aperto un’inchiesta e iscritto nel registro degli indagati il poliziotto, in servizio di vigilanza nella struttura, con l’accusa di “abuso dei mezzi di correzione“.



Il pm ha chiesto al gip l’incidente probatorio per sentire i migranti ed evitare che si possa disperdere la prova con il loro allontanamento.

Immagine di repertorio