Imprenditore del Catanese investiva soldi della famiglia Santapaola-Ercolano: maxi sequestro da 25 milioni di euro - Newsicilia

Imprenditore del Catanese investiva soldi della famiglia Santapaola-Ercolano: maxi sequestro da 25 milioni di euro

Imprenditore del Catanese investiva soldi della famiglia Santapaola-Ercolano: maxi sequestro da 25 milioni di euro

CATANIA – Lo scorso 3 dicembre, i carabinieri del ROS hanno eseguito un provvedimento cautelare personale a carico di 9 persone con contestuale sequestro di beni immobili, per un valore complessivo di 12.660.000 euro.

Parte dei beni colpiti dal provvedimento appartengono alla Co.Invest Srl, società operante nel settore della locazione immobiliare, e sono stati sequestrati perché acquistati con denaro consegnato a Domenico Signorelli da Aldo Ercolano, 60enne, negli anni ‘90. Le somme, oltre che a Ercolano, erano riferibili anche a Benedetto Santapaola e a Giuseppe Cesarotti, 56enne.

Gli approfondimenti eseguiti dopo l’esecuzione del provvedimento hanno consentito di acquisire indizi di reità a carico di Domenico Signoprelli, 55enne, imprenditore misterbianchese, al quale è stata notificata l’informazione di garanzia per il delitto di cui agli artt. 648 bis e 416 bis 1 cp (riciclaggio aggravato dall’aver agevolato la famiglia di cosa nostra denominata Santapaola-Ercolano).

Quest’ultimo, infatti, in qualità di amministratore formale (fino al 2004) e sostanziale (all’attualità) della società Co.Invest Srl, ha provveduto a reinvestire, custodire ma anche a capitalizzare (a distanza di anni dall’originario investimento) i proventi dell’associazione mafiosa a lui consegnati, sicché la società è divenuta lo strumento per la commissione del reato di riciclaggio aggravato.


Sulla scorta di tali evidenze, la Direzione distrettuale antimafia di Catania ha richiesto al giudice per le indagini preliminari, che ha accolto la richiesta, l’emissione di un decreto di sequestro preventivo avente per oggetto l’intero assetto societario della Co.Invest.

L’esecuzione del provvedimento, delegata ai carabinieri del ROS, è avvenuta il 27 gennaio e il valore dei beni immobili sequestrati è prudenzialmente stimato in  25.000.00 euro.

Immagine di repertorio

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com