I corredini fatti a mano che rallegrano i piccoli dei TIN d'Italia - Newsicilia

I corredini fatti a mano che rallegrano i piccoli dei TIN d’Italia

I corredini fatti a mano che rallegrano i piccoli dei TIN d’Italia

CATANIA – Il lavoro a maglia, soprattutto in questi ultimi anni, è stato rivalutato e riscoperto perché coniuga relax e socializzazione, ancor di più se i prodotti ottenuti vengono donati per una buona causa.

È il caso di “Mani di Mamma”, che indirizza i suoi lavori verso i bambini di buona parte delle TIN (Terapia Intensiva Neonatale) d’Italia: esse confezionano infatti, da molti anni, corredini minuscoli per i bambini nati pretermine, per poi donarli alle strutture ospedaliere.



Nel mondo, 1 bambino su 10 nasce prematuro, e in questi ultimi anni i medici, gli infermieri e gli operatori hanno dato sempre più risalto ed attenzione alla nascita prematura, proponendo anche di accogliere i bambini appena nati per evitare traumi e sofferenze, e accogliere i genitori, con calore ed affetto, tenendo, per esempio, i reparti aperti 24 ore su 24.

“Mani di Mamma”, forte della sua esperienza, nasce a Reggio Emilia e copre tutto il territorio nazionale, da Aosta a Ragusa, confezionando scarpine piccolissime e cappellini buffi per scaldare i piccoli, corredini tutti rigorosamente fatti a mano, con filati pregiati, lana purissima, cashmere e merinos; e ancora scialli da far indossare alla mamma e al piccolino, perché senta non solo il calore, ma anche il profumo della mamma.


Le terapie intensive apprezzano molto gli indumenti che arrivano, perché rientrano nel protocollo “Care”, cioè l’insieme di azioni volte a rendere più umana la permanenza in ospedale, sia del piccolino che dei genitori, che vedono così il loro bambino vestito, accudito e colorato.

Questo ha inoltre un effetto positivo sia sul piccolo che sulla mamma: i capi infatti sono studiati appositamente in collaborazione con i medici e gli infermieri delle TIN e si sono rivelati utilissimi nella marsupio terapia, nell’allattamento e nel wrapping (fasciare).

Da ieri è iniziata una collaborazione con la pediatria di Taormina (la prima consegna in foto), struttura che si unisce alle innumerevoli altre, quali il Garibaldi-Nesima, il Policlinico e il Cannizzaro.

Vengono programmate dalle incaricate di “Mani di Mamma” consegne mensili o bimestrali, che si basano su gruppi di lavoro sparsi in tutta Italia e che raccolgono donne di ogni età.
Impossibile quantificare il numero di corredini regalati alle TIN, così come il numero di bambini che hanno usufruito dei vari set coccinella, ape, dei cappellini a zucca o delle copertine a albero di Natale.

Nella giornata mondiale della prematurità, le incaricate sono tutte impegnate nelle consegne ai loro ospedali, all’insegna del colore lilla, del calore e della professionalità.