Guida senza patente e officina abusiva con rifiuti speciali all'interno: serrati controlli della municipale

Guida senza patente e officina abusiva con rifiuti speciali all’interno: serrati controlli della municipale

Guida senza patente e officina abusiva con rifiuti speciali all’interno: serrati controlli della municipale

VITTORIA – La polizia municipale ha intensificato, negli ultimi giorni, con servizi appositi, i controlli sui conducenti di motocicli e ciclomotori, sulla loro copertura assicurativa e sulla provenienza dei veicoli (in alcuni casi di dubbia provenienza).


Nel corso dei controlli sono state sanzionate 2 persone per guida senza patente (per non averla mai conseguita) e sequestrati i loro veicoli. Sono stati inoltre sequestrati 7 veicoli per circolazione senza la copertura assicurativa per la responsabilità civile.


Personale della squadra annonaria ha, inoltre, proceduto al controllo di un’officina di riparazione per ciclomotori e motocicli accertando che, l’attività, era svolta in maniera totalmente abusiva.

A carico del titolare sono stati effettuati 2 verbali di natura amministrativa, uno per l’esercizio dell’attività di meccatronico senza essere in possesso di alcun titolo autorizzativo (iscrizione nell’apposito registro delle Imprese artigiane tenuto dalla C.C.I.A.A.- con sanzione pari a 5.164,33 euro) e l’altro per omessa comunicazione preventiva al Sindaco di esercizio di attività insalubre (con sanzione pari a 40 euro).

Lo stesso titolare, un vittoriese 49enne, è stato anche denunciato all’autorità giudiziaria per il reato di gestione e smaltimento abusivo di rifiuti speciali e/o pericolosi derivanti da veicoli dismessi.

All’interno dell’officina erano depositati: pneumatici fuori uso, veicoli fuori uso contenenti liquidi e altre componenti pericolosi, filtri olio, pastiglie per freni contenenti amianto, batterie al piombo – nichel – cadmio, altro ancora.

Sono in corso, infine, accertamenti sulla provenienza dei veicoli  (9 ciclomotori, 2 motocicli, 1 quad) trovati all’interno dell’officina abusiva che è stata sequestra così come prevede il Codice di Procedura Penale, nonché di tutti quelli posti sotto sequestro e/o fermo amministrativo.

L’attività, negli stessi ambiti, della polizia municipale, continuerà anche alla luce dei risultati conseguiti e proseguirà nei prossimi giorni.