Giovane si accascia in macchina, Polizia scorta il mezzo fino all’ospedale: salvato da un principio di infarto

Giovane si accascia in macchina, Polizia scorta il mezzo fino all’ospedale: salvato da un principio di infarto

PALERMO – La Polizia di Stato con un intervento tanto fulmineo quanto risolutivo, interviene in soccorso di un giovane colto da malore su strada.


Una storia a lieto fine quella vissuta da una famiglia residente a Capaci, grazie al provvidenziale intervento di un equipaggio della Sezione Polizia Stradale di Palermo che, transitando sulla SS113 nei pressi dello svincolo autostradale di Capaci, ha accolto la loro richiesta di aiuto. Infatti, i due genitori hanno indicato la presenza a bordo della loro auto del figlio, accasciatosi poiché colto improvvisamente da un malore.


Gli agenti, accortisi della gravità della situazione e coordinati dalla Sala Operativa, hanno così “staffettato” l’auto sino all’ospedale “Cervello” di Palermo.



Giunti in pochissimi minuti al Pronto Soccorso del nosocomio, i poliziotti, dopo aver prelevato il giovane dall’abitacolo della vettura, lo hanno trasportato a braccia fino alla sala triage, adagiandolo sulla prima barella utile richiamando, contestualmente, l’attenzione del personale sanitario presente.

Il paziente è stato quindi sottoposto alle prime cure e ai previsti accertamenti dai quali è emerso un principio di infarto.


Sul posto i genitori, ancora provati dallo spavento, hanno espresso tutta lo loro gratitudine agli agenti, elogiandone l’elevata capacità professionale e l’alto senso del dovere.

Oggi che il figlio è fuori pericolo, quei genitori hanno voluto ulteriormente ringraziare, con una lettera indirizzata al Compartimento della Polizia Stradale, gli angeli in divisa che, con il loro servizio determinante, non solo gli hanno probabilmente salvato la vita, ma che hanno saputo dare conforto ai genitori in quei momenti concitati.

Fonte foto: interris.it