Giornata alla “Thelma e Louise” per due donne catanesi: rapinato negozio cinese, picchiata la dipendente

Giornata alla “Thelma e Louise” per due donne catanesi: rapinato negozio cinese, picchiata la dipendente

CALTAGIRONE – I carabinieri della stazione di Caltagirone, nel Catanese, hanno arrestato due donne del luogo, Alessia Ritrovato Purrometo di 22 anni e Manuela Monteverde di 31, nella flagranza dei reati di rapina e lesioni personali.

Manuela Monteverde, 31 anni

Le due donne, di cui la 31enne già in affidamento in prova ai servizi sociali in violazione alle prescrizioni della sorveglianza speciale, per cui le era già stata comminata una condanna a un anno di reclusione, avevano deciso di trascorrere una giornata “diversa”, forse ispirandosi a due modelli cinematografici come “Thelma e Louise”.



In particolare, la complice 22enne aveva deciso di rinnovare a costo zero il proprio guardaroba in un negozio di via Delle Industrie gestito da cinesi e quindi, con l’utilizzo di una tenaglia troncatrice, aveva asportato il dispositivo antitaccheggio da un paio di scarpe, occultandole opportunamente all’interno di un capiente zaino.

Alessia Ritrovato Purrometo, 22 anni

La repentina manovra, però, era stata notata da una dipendente dell’esercizio commerciale che, per il sol motivo d’aver chiesto alla donna contezza di quanto stesse facendo, è stata con risolutezza ridotta all’impotenza da quest’ultima che, immediatamente, l’ha picchiata con calci e pugni, guadagnandosi così la fuga all’esterno dove, pazientemente, la attendeva la complice a bordo di una Citroen C1.


La commerciante cinese ha inseguito le fuggiasche che però, pervase da una sorta di delirio di onnipotenza avranno pensato di rimpinguare anche i propri portafogli. Per questo sono ritornate sui loro passi e, mentre stavolta era il turno di Monteverde a picchiare la malcapitata negoziante, Ritrovato Purrometo è rientrata all’interno dell’esercizio commerciale per un supplemento di prelievo dirigendosi verso la cassa e, dopo aver distribuito ancora calci e schiaffi a chiunque le si poneva contro, ha rubato la somma di denaro ivi custodita, per un ammontare di circa 250 euro per poi allontanarsi definitivamente.

La richiesta d’intervento ai carabinieri da parte della negoziante, che visitata dai medici dell’ospedale Gravina di Caltagirone ha riportato “severa distorsione cervicale, escoriazioni al collo e dell’arto superiore destro” con una prognosi di 21 giorni, ha consentito l’immediato arrivo dei militari che, grazie alla descrizione delle vittime, sono riusciti velocemente a localizzare in viale Europa le due donne ancora a bordo dell’auto.

La conseguenziale perquisizione a carico delle due donne e delle loro rispettive abitazioni, ha consentito ai militari di trovare i capi di vestiario di provenienza furtiva, nonché 3 grammi di marijuana e 4 di hashish.

La merce rubata è stata riconsegnata al legittimo proprietario mentre le due donne, espletate le formalità di rito, sono state poste agli arresti domiciliari.