Gestione illecita di rifiuti e scarico acque reflue: sanzione di 23mila euro per due aziende agricole - Newsicilia

Gestione illecita di rifiuti e scarico acque reflue: sanzione di 23mila euro per due aziende agricole

Gestione illecita di rifiuti e scarico acque reflue: sanzione di 23mila euro per due aziende agricole

CESARÒ – Ieri mattina, nell’ambito di specifici servizi volti al contrasto degli illeciti in materia ambientale e sanitaria, i militari della Stazione di Cesarò (Messina), insieme ai carabinieri del N.I.P.A.A.F., il Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale con sede a Catania, hanno eseguito dei controlli in due aziende zootecniche nel comune di Cesarò.

Nel corso dei controlli i carabinieri hanno accertato che all’interno delle stalle erano presenti delle condotte di scarico delle acque prive delle necessarie autorizzazioni e inoltre hanno verificato la presenza di animali sprovvisti di contrassegni identificativi.



Pertanto, con l’intervento del personale veterinario dell’ASP di Taormina hanno proceduto al sequestro sanitario cautelativo di 45 suini e 3 equini, presenti all’interno delle aziende, poiché privi di marchio auricolare e bolo identificativo.

Al termine degli accertamenti i carabinieri hanno denunciato all’autorità giudiziaria una 30enne e un 60enne, titolari delle aziende agricole, per l’ipotesi di reato di scarico non autorizzato di acque reflue e gestione illecita di rifiuti liquidi procedendo al sequestro penale delle condotte di scarico abusive e inoltre hanno contestato violazioni amministrative per un importo complessivo di quasi 23mila euro, sottoponendo a sequestro sanitario le due aziende.


Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com