Genitori catanesi disperati per il figlio alcolista, insegue la madre e la sorella con una mazza di ferro per soldi

Genitori catanesi disperati per il figlio alcolista, insegue la madre e la sorella con una mazza di ferro per soldi

CATANIA – I carabinieri del Nucleo Radiomobile del comando provinciale di Catania, hanno arrestato in flagranza di reato un 46enne del posto per maltrattamenti contro familiari, tentata estorsione e danneggiamento.

La centrale operativa tramite il 112 NUE ha ricevuto una richiesta d’aiuto da parte di una donna che, disperata, avvertiva i militari che il proprio fratello stava inseguendo lei stessa e la madre per colpirle con una mazza di ferro.


I militari si sono pertanto precipitati in via Murifabbro dove hanno effettivamente trovato una signora, seduta su una sedia sul bordo della strada e assistita da un’altra donna mentre, al contempo, un uomo alla loro vista stava fuggendo a gambe levate.

L’uomo, immediatamente bloccato e identificato, altri non era che il figlio della signora il quale, poco prima, aveva danneggiato con una mazza l’auto dei genitori.



Immobilizzato dai militari, l’uomo ha continuato ad agitarsi e inveire contro i familiari minacciandoli in ogni modo. In caserma, successivamente, i militari hanno ricevuto la denuncia dei due anziani i quali hanno raccontato che il figlio alcolista da oltre dieci anni, chiedeva loro continuamente soldi per potersi garantire quel vizio, evidenziando che ogni volta che riceveva un rifiuto andava in escandescenze e, quindi, danneggiava ogni cosa in qualunque posto si trovasse.

Nel caso specifico, l’uomo ha preteso che il padre gli consegnasse l’importo di 300 euro che quest’ultimo, fabbro di professione, aveva appena ricevuto da un cliente come acconto di un lavoro ancora da effettuare.

L’arrestato è stato portato nel carcere catanese di Piazza Lanza, in attesa delle determinazioni dell’autorità giudiziaria.