Gelo nelle scuole a Catania, niente riscaldamenti: bambini tornano a casa con mani e labbra viola, genitori comprano stufe - Newsicilia

Gelo nelle scuole a Catania, niente riscaldamenti: bambini tornano a casa con mani e labbra viola, genitori comprano stufe

Gelo nelle scuole a Catania, niente riscaldamenti: bambini tornano a casa con mani e labbra viola, genitori comprano stufe

CATANIA – Incredibile, ma vero. I genitori provvedono al riscaldamento della scuola. Lo strano, quanto paradossale episodio si è verificato alla scuola primaria di secondo grado Padre Santo di Guardo – Salvatore Quasimodo, di San Giovanni Galermo,

Da giorni, così come in altre strutture, l’istituto è rimasto sprovvisto di riscaldamenti, che, in alcuni casi, hanno funzionato a singhiozzo. “I termosifoni sono stati accesi a giorni alterni per due ore”, racconta innervosita una delle madri dei bambini.



“Per questa ragione, ci siamo trovate costrette a dover comprare noi le stufe per riscaldare l’ambiente, anche con il supporto di alcuni insegnanti”, prosegue Maria (nome di fantasia per ragioni di privacy).

Infatti, molti dei piccoli, sono stati costretti a rimanere dentro le aule con i giubbotti. Il tutto, fino a quando uno dei genitori non ha mostrato la sua rabbia su un gruppo Whatspp: “Ragazze sono inc… neanche oggi hanno sistemato i termosifoni… appena il piccolo torna infreddolito io domani non lo porto… lunedì è tornato con le mani e le labbra viola… speravo che ieri con la scuola chiusa li sistemavano, invece no. Non è giusto farli congelare.”


Da qui la protesta e l’iniziativa, appoggiata anche dal dirigente scolastico, Simona Maria Perni. La situazione, infatti, è diventata del tutto insostenibile.

Da quanto emerso da una riunione tra genitori, rappresentanti della scuole e operatori del comune, sembrerebbe che il problema sia molto più grave di quanto non sembri. I riscaldamenti, infatti, mancherebbero per l’assenza di fondi da parte dell’amministrazione comunale. Questo, purtroppo, sarebbe una delle conseguenze del dissesto finanziario.

Al termine dell’incontro, quindi, è giunta la proposta della preside di acquistare delle stufe. Un’iniziativa alla quale hanno aderito parecchi genitori.

Nei prossimi giorni, lo stesso dirigente scolastico dovrebbe far sentire nuovamente la sua voce.

Per rimanere sempre aggiornato scarica la nostra app.