Furto in spiaggia, ladro rintracciato a casa grazie al GPS del cellulare rubato - Newsicilia

Furto in spiaggia, ladro rintracciato a casa grazie al GPS del cellulare rubato

Furto in spiaggia, ladro rintracciato a casa grazie al GPS del cellulare rubato

TRAPANI – Nella notte di San Lorenzo i carabinieri della sezione radiomobile della compagnia di Trapani hanno arrestato Leonardo Maiorana, 20 anni, originario di Erice con precedenti di polizia, per il reato di furto aggravato.

Il giovane, in località Marausa Lido, approfittando dei festeggiamenti in occasione della notte di San Lorenzo, con mossa repentina si è impossessato di uno zaino lasciato momentaneamente incustodito sulla spiaggia, con all’interno indumenti vari e un cellulare Samsung S9 Plus.



Nella fretta di dileguarsi per far perdere le proprie tracce, il malfattore ha dimenticato di spegnere il cellulare il quale, al momento del furto aveva attivo il geo-localizzatore. Prontamente, la vittima, collegandosi alle moderne applicazioni utili a rintracciare i dispositivi di nuova generazione, ha localizzato il proprio telefono che risultava in continuo movimento.

Leonardo Maiorana, 20 anni

Avvisati i carabinieri, questi ultimi sono arrivati dove il segnale si era finalmente stabilizzato, in località Rilievo, e davanti la sua abitazione all’interno della propria auto hanno sorpreso il 20enne mentre stava indossando una canottiera rubata dall’interno dello zaino appena sottratto, corrispondente alla descrizione fornita dalla vittima.


Sottoposto a perquisizione, i militari oltre allo zaino e al cellulare, hanno trovato anche un Apple Iphone 5S e un Apple Iphone S oltre a caricabatterie e cavi vari. Confermato il furto e le modalità, il 20enne è stato dichiarato in arresto e posto in regime degli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo fissato per la mattina di oggi.