Furti in supermercati, appartamenti e strade: 3 arresti nel weekend - Newsicilia

Furti in supermercati, appartamenti e strade: 3 arresti nel weekend

Furti in supermercati, appartamenti e strade: 3 arresti nel weekend

MESSINA – Proseguono i controlli straordinari del territorio effettuati dai poliziotti delle Volanti di Messina con il supporto dal Reparto Prevenzione Crimine Sicilia Orientale e da un’unità cinofila della Questura di Catania.

Quartieri Sicuri” ha interessato la città da nord a sud e portato al controllo di 504 persone, 3814 veicoli e 80 soggetti sottoposti a obblighi di legge. Numerosi i verbali per violazioni al Codice della Strada e molteplici le perquisizioni effettuate. Inoltre, due veicoli rubati sono stati trovati e riconsegnati ai legittimi proprietari.



La polizia di Stato ha proceduto all’arresto di Elena Botea, cittadina di nazionalità rumena, 22 anni, responsabile del reato di furto in un supermercato nella zona sud di Messina lo scorso sabato pomeriggio, intorno alle 16. La donna, con precedenti analoghi, è stata sorpresa a rubare 4 confezioni di caffè, che ha provato a nascondere in borsa presentandosi alla cassa con un succo di frutta.

La visione delle immagini di videosorveglianza ha permesso di registrare gli spostamenti della 22enne ed evidenziato che la ragazza, prima di entrare nel supermercato, aveva lasciato una seconda borsa all’ingresso. Questa conteneva diverse confezioni di caffè, che la donna ha ammesso di aver rubato in un altro supermercato appena poche ore prima.


Su disposizione dell’autorità giudiziaria, la cittadina di nazionalità rumena è stata sottoposta agli arresti domiciliari in attesa di rito direttissimo previsto per questa mattina.

Ulteriore rito direttissimo sarà celebrato oggi a carico di Omar Photskhveria, 34 anni, e Shalva Katcharava, 44 anni, entrambi di nazionalità georgiana, sorpresi la scorsa notte, intorno alle 24, a forzare la porta d’ingresso di un appartamento, sito nei pressi del viale Italia, dai poliziotti delle Volanti impegnati nel controllo del territorio.

All’arrivo degli agenti, i due avevano già forzato la porta d’ingresso ed erano pronti a introdursi nell’appartamento. Dopo aver compreso di essere stati scoperti, hanno provato inutilmente a scappare, abbandonando maldestramente il bussolotto della porta appena forzata, un estrattore e alcune chiavi adulterine.

Altri arnesi – un cacciavite, chiavi inglesi e uno spray lubrificante – sono stati recuperati e sequestrati dopo l’arresto. Individuata anche l’auto con cui è stato raggiunto l’abitazione presa di mira.

Il 34enne, in passato registrato sul territorio nazionale con altre identità e con precedenti specifici, tra i quali associazione a delinquere finalizzata a furti in abitazione, e il 44enne, già in passato raggiunto da un ordine del Questore a lasciare il territorio italiano, sono stati trattenuti nelle celle di sicurezza della caserma Nicola Calipari su disposizione dell’autorità giudiziaria.

Per rimanere sempre aggiornato scarica la nostra app.