Funerali Evan, la piccola bara bianca e i palloncini lasciati volare via: il silenzioso dolore dell’ultimo saluto

Funerali Evan, la piccola bara bianca e i palloncini lasciati volare via: il silenzioso dolore dell’ultimo saluto

ROSOLINI – Si è concluso da pochi istanti il funerale del bambino deceduto poco prima dell’arrivo all’ospedale di Modica a seguito di un trauma cranico causato dalle botte ricevute da chi avrebbe dovuto proteggerlo.


Le campane della chiesa del Santissimo Crocifisso e la bara bianca portata a braccio in processione per dire addio per l’ultima volta al piccolo Evan.


Il dolore e la disperazione dei familiari e dei loro concittadini si percepiscono nonostante l’assordante silenzio che accompagna l’ingresso in chiesa.


Un intero paese riunito per celebrare la piccola vittima di una morte ingiusta, una tragedia di cui nessuno vorrebbe mai ascoltare i dettagli né sentire parlare.



La foto del piccolo sulle magliette dei partecipanti e palloncini bianchi lasciati volare in aria mentre la bara troppo piccolo viene accolta da applausi e lacrime, si conclude così l’ultimo saluto a Evan.

Immagine di repertorio