Focolaio in una casa di riposo: un decesso, chiusa la struttura. Positivi anche gli operatori sanitari

Focolaio in una casa di riposo: un decesso, chiusa la struttura. Positivi anche gli operatori sanitari

Focolaio in una casa di riposo: un decesso, chiusa la struttura. Positivi anche gli operatori sanitari

MARINEO – Arrivano nuovi aggiornamenti per quanto riguarda il focolaio scoppiato all’interno della casa di riposo Villa Luisa di Marineo, in provincia di Palermo.


Il sindaco del comune del palermitano, Franco Ribaudo, attraverso i canali ufficiali Facebook ha comunicato il trasferimento dei pazienti in altre strutture in quanto non è stato possibile sostituire gli operatori sanitari, anch’essi positivi.


Tutti i pazienti positivi sono stati trasferiti – dichiara il primo cittadino – in una struttura ‘protetta’ a Borgetto mentre gli operatori anch’essi positivi e con sintomi, sono stati posti in isolamento obbligatorio nelle proprie residenze.

Avevamo chiesto da giorni di intervenire all’Asp territoriale, quando la situazione si era aggravata a causa del fatto che anche gli operatori risultati positivi, accusavano sintomi e non riuscivano ad assicurare il servizio. Abbiamo chiesto di sostituire gli operatori con personale qualificato oppure di trasferire tutti i pazienti in altra struttura. L’Asp – spiega il sindaco Ribaudo – non avendo trovato personale ha disposto la chiusura e il trasferimento dei degenti“.

È doveroso ringraziare l’assessore regionale alla Sanità Ruggero Razza – continua il sindaco – e la dottoressa Faraone nonché il dottore Cerrito, che in poche ore hanno trovato una soluzione che aspettavamo da giorni“.

Ma, purtroppo, oltre all’annuncio della chiusura del centro e del trasferimento dei pazienti, il primo cittadino ha dovuto dare un’amara notizia: “Ieri un’anziana è deceduta all’ospedale Cervello dove era stata ricoverata nei giorni scorsi per l’aggravarsi delle condizioni“.

Immagine di repertorio