Festa con 150 invitati con i contagi in aumento, sindaco furioso: "Abbiamo dimenticato i sacrifici fatti"

Festa con 150 invitati con i contagi in aumento, sindaco furioso: “Abbiamo dimenticato i sacrifici fatti”

Festa con 150 invitati con i contagi in aumento, sindaco furioso: “Abbiamo dimenticato i sacrifici fatti”

VILLAFRATI – Diversi casi positivi al Covid-19 a Villafrati (Palermo). Una situazione potenzialmente peggiorata da una festa molto affollata celebrata nei scorsi giorni.


Ad aggiornare sulla situazione Coronavirus attraverso una diretta Facebook nella pagina del Comune di Villafrati (qui il video) è il sindaco Francesco Agnello.


La situazione a Villafrati

In tutto, sono stati eseguiti 125 test rapidi, 109 negativi, 16 positivi (12 residenti a Villafrati, 4 in altri Comuni). Nei giorni passati erano stati eseguiti altri test, con il risultato di 8 cittadini risultati positivi.

Al momento l’amministrazione è in attesa dell’esito di 60 tamponi (più attendibili rispetto ai test sopra citati). Positiva anche una dipendente comunale, che al momento però non si troverebbe nel territorio di Villafrati.

Dichiarazioni

“Siamo in una situazione abbastanza seria e drammatica. Questo lo si deve alla leggerezza, al senso di responsabilità, all’aver dimenticato quello che avevamo vissuto, i sacrifici che avevamo fatto”, dichiara il primo cittadino.

È tanta la rabbia, così come grande è il desiderio di richiamare la popolazione all’ordine: “La terza possibilità non verrà data. Non saranno più tollerati comportamenti che vanno in violazione delle norme.

Il sindaco ha anche annunciato un rafforzamento dei controlli. Verifiche sono previste anche su un evento che potrebbe aver facilitato il propagarsi dei contagi: una festa con ben 150 invitati.

Nessuno di noi è esente da responsabilità in occasione di simili comportamenti. Eravamo stati bravissimi, siamo usciti dalla zona rossa in maniera impeccabile, avevamo condotto attività ludiche nel massimo rispetto delle regole. Avevamo cercato di realizzare solo attività che garantissero sicurezza, annullando tutti gli eventi estivi. Un atteggiamento irresponsabile ha determinato quello che ci troviamo a vivere e subire oggi”.

“Non potrò rimanere solo come mi avete lasciato in questa situazione. Il fatto che i 150 invitati abbiano fatto quello che hanno fatto vuol dire lasciare sola un’amministrazione comunale, persone che sacrificano la vita per cercare di evitare questo problema”.

Immagine di repertorio