Falchi in azione in centro storico: arrestati 3 pusher e segnalati 3 acquirenti - Newsicilia

Falchi in azione in centro storico: arrestati 3 pusher e segnalati 3 acquirenti

Falchi in azione in centro storico: arrestati 3 pusher e segnalati 3 acquirenti

PALERMO – La Polizia di Stato, in tre distinte circostanze ha interrotto l’attività di spaccio di sostanze stupefacenti svolta in centralissime piazze del capoluogo cittadino e ha arrestato in flagranza di reato tre pusher, Ben Brahim
Marouen 23enne tunisino e i palermitani Davide Colina, di anni 20 e Salvatore Ferdico di anni 48.

Gli arresti sono stati effettuati dai poliziotti della sezione “Contrasto al Crimine Diffuso” della Squadra Mobile nel corso di specifici servizi di controllo nel centro storico cittadino, con particolare riguardo ai quartieri Ballarò e Capo.


Nella prima circostanza, i Falchi, hanno notato, intorno alle ore 18,50, la presenza sospetta in piazza Ballarò del giovane cittadino extracomunitario Ben Brahim Marouen, volto loro noto per precedenti episodi di spaccio di stupefacenti, in evidente stato di attesa.

Insospettiti, hanno raggiunto un favorevole punto di osservazione, in modo da non essere notati, da cui hanno avuto modo di documentare una cessione di stupefacenti. Poco dopo è infatti sopraggiunto un giovane il quale, dopo essersi avvicinato al sospettato e aver scambiato con lui alcune brevi battute, ha ricevuto piccoli involucri in cambio di non meglio somme di denaro, per poi allontanarsi.

Il giovane acquirente è stato poi bloccato dagli agenti, poco distante dal luogo dello scambio e ha consegnato spontaneamente 7 dosi di cocaina ed 1 di eroina, dichiarando di averle acquistate pochi istanti prima in cambio di un corrispettivo di 80 euro. Il giovane è stato segnalato all’autorità amministrativa come assuntore di sostanze stupefacenti, mentre Ben Brahim Marouen è stato arrestato e portato nel carcere Lorusso-Pagliarelli.

Sempre in piazza Ballarò, a distanza di qualche ora, un’altra pattuglia di Falchi, con modalità analoghe alle precedenti ha arrestato Davide Colina. Dopo aver documentato alcune cessioni e aver contestualmente fermato gli acquirenti, poi tutti segnalati all’autorità amministrativa, gli agenti sono entrati in azione e arrestato il giovane pusher il quale, a seguito di una perquisizione personale, è stato trovato in possesso di altre due dosi di marijuana, oltre a quelle appena vendute, e della somma di 40 euro in banconote di piccolo taglio.

La terza attività di polizia giudiziaria della Squadra Mobile si è dispiegata in piazza Beati Paoli, nel quartiere “Capo”; qui, intorno alle ore 23,30, gli agenti hanno notato due persone confabulare tra di loro. Dopo alcuni istanti uno di essi ha consegnato del denaro all’altro in cambio di alcuni involucri di carta stagnola.

Certi di avere assistito al classico scambio denaro/stupefacente, i poliziotti sono entrati in azione e scesi dalla vettura si sono diretti verso i due individui che alla vista degli agenti, si sono dati a una precipitosa fuga.

In pochi attimi sono stati raggiunti e bloccati dagli agenti. L’acquirente, prima di essere fermato si è disfatto degli involucri che contenevano 6,5 grammi di marijuana, gettandoli sotto alcune vetture parcheggiate, da cui gli agenti li hanno recuperati. Ferdico Salvatore è stato trovato in possesso di 155 euro, chiaro provento dell’attività di spaccio e, pertanto, posta sotto sequestro.

Anche in questo caso il pusher è stato arrestato e l’acquirente segnalato all’autorità competente quale consumatore di stupefacenti.