Emergenza sanitaria in Italia, non si arresta l’aumento dei nuovi casi: +629 contagi, +4 decessi

Emergenza sanitaria in Italia, non si arresta l’aumento dei nuovi casi: +629 contagi, +4 decessi

Continua a salire il numero di contagi in Italia: secondo l’ultimo bollettino, i nuovi casi registrati nella giornata di oggi sono 629 (ieri 574), con 4 decessi (ieri 3).


Alle vittime delle ultime 24 ore vanno aggiunti altri 154 decessi comunicati dalla Ausl di Parma relative ai mesi di marzo, aprile e maggio e finora non conteggiate. Questo porta il totale delle vittime dall’inizio dell’emergenza a quota 35.392 (35.234).


Le persone attualmente positive sono 14.406 (dalle 14.249 della precedente rilevazione). I casi totali di contagio rilevati sono 253.438 (252.809). Quanto ai dimessi/guariti, il loro numero è pari a 203.640 (erano 203.326).


Il monitoraggio del Ministero della Sanità rileva nelle ultime 24 ore 53.123 tamponi effettuati, che portano il totale dei test dall’inizio dell’epidemia a 7.520.610 (per 4.433.461 casi testati).



I soggetti ricoverati in Terapia Intensiva, che sono 55. I ricoverati con sintomi sono invece 764, mentre le persone tenute sotto osservazione medica in isolamento domiciliare risultano 13.587.

Nel dettaglio, secondo i dati diffusi dal Ministero della Salute, le persone attualmente positive sono:

  • 5.357 in Lombardia;
  • 880 in Piemonte;
  • 1.754 in Emilia-Romagna;
  • 1.560 in Veneto;
  • 633 in Toscana;
  • 273 in Liguria;
  • 1.218 nel Lazio;
  • 194 nelle Marche;
  • 489 in Campania;
  • 60 nella Provincia autonoma di Trento;
  • 308 in Puglia;
  • 677 in Sicilia;
  • 252 in Abruzzo;
  • 189 in Friuli Venezia Giulia;
  • 126 nella Provincia autonoma di Bolzano;
  • 80 in Umbria;
  • 101 in Sardegna;
  • 143 in Calabria;
  • 11 in Valle d’Aosta;
  • 35 in Molise;
  • 66 in Basilicata.