Emergenza incendi a Catania, Buceti: “Un pericolo per l’ambiente e per la salute pubblica”

Emergenza incendi a Catania, Buceti: “Un pericolo per l’ambiente e per la salute pubblica”

CATANIA – Il pericolo legato ai cassonetti dei rifiuti incendiati, la piaga delle micro discariche abusive e la necessità di proseguire con il piano di interventi per la manutenzione del verde. Questi i principali temi trattati oggi nel corso dell’incontro di stamattina tra il consiglio della IV municipalità, gli assessori Alessandro Porto e Fabio Cantarella oltre ai rappresentanti della Multiservizi, della Dusty, della Direzione Ecologia e della polizia municipale.

Un appuntamento fortemente voluto dal presidente della circoscrizione Erio Buceti: “L’emergenza incendi legata al proliferare dei rifiuti sta diventando drammatica, problematiche che, quotidianamente, si stanno alimentando e a cui serve un intervento risolutivo, non ancora pervenuto. Un pericolo per l’ambiente e per la salute pubblica che non può essere messa a serio rischio, in virtù di questo è importante avere un costante dialogo con tutti i soggetti interessati per garantire interventi efficaci e tempestivi a tutela della gente – prosegue Buceti – stiamo continuando un percorso insieme ai tecnici, agli esperti ed ai responsabili di aziende e partecipate che erogano servizi alla cittadinanza”.



Da qui l’importanza di effettuare l’attività di scerbamento in tutto il territorio della IV Municipalità.

Ieri sono stati avviati i lavori di potatura del verde ed eliminazione delle erbacce in via Alan Touring, via Rosa Ballistreri e via Lucio Dalla. Opere che si aggiungono a quelle già effettuate a Cibali e San Nullo nei mesi scorsi. “Nel piano di lavoro sottoposto all’attenzione di dirigenti e assessori ci sono decine di piazze, strade, siti e slarghi che vanno curati con la giusta attenzione – prosegue Buceti -. Luoghi spesso vicini a punti sensibili, che richiamano una grossa utenza, come scuole, parrocchie e uffici comunali. Abbiamo preparato una lista dettagliata di interventi da portare a termine quest’estate grazie anche alle segnalazioni del vice presidente della IV municipalità Rosario Sirna”.


Altra questione al centro dell’incontro di oggi è stata il proliferare delle discariche abusive e i continui roghi che hanno mandato decine di cassonetti, all’interno della IV municipalità, letteralmente in fumo. “Prima via Ota, poi via Allegria e, alcune settimane fa, il viale Tirreno e via Capo Passero. Episodi incresciosi e criminali che ho fermamente condannato perché mettono in serio pericolo l’incolumità di migliaia di persone. Da mesi stiamo cercando di avviare un piano per i rifiuti che preveda di incentivare la raccolta differenziata per combattere la piaga dei ‘quartieri-discarica’ o delle aree critiche all’interno della IV municipalità di Catania. Il rischio è che la situazione possa ulteriormente aggravarsi con altri cassonetti bruciati e conseguente segnalazione del pericolo alle forze dell’ordine“.