Droga nascosta in casa e un tentato furto in abitazione: arrestati Francesco Ferro e Leonardo Circello

Droga nascosta in casa e un tentato furto in abitazione: arrestati Francesco Ferro e Leonardo Circello

TRAPANI – Nel corso del fine settimana appena trascorso, i carabinieri della stazione di Campobello di Mazara, diretti dal Luogotenente Vincenzo Bonura, sono stati impegnati su più fronti con attività che hanno condotto all’esecuzione di 2 arresti per reati diversi.

Più nello specifico, nella tarda serata del 2 agosto scorso, durante un servizio straordinario di controllo del territorio ad ampio raggio, finalizzato al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, i militari della citata stazione carabinieri, con il supporto delle unità cinofile di Palermo, hanno arrestato Francesco Ferro (nella foto in basso), mazarese, 34 anni, gravato da precedenti di polizia. L’uomo già si trovava sottoposto al regime degli arresti domiciliari per altri pregressi reati, per cui i militari hanno ritenuto opportuno effettuare un controllo più approfondito.



Nel corso della perquisizione, i militari operanti hanno rinvenuto, abilmente nascosti in più zone dell’abitazione, 10 grammi di crack, 18 grammi di cocaina, 6 grammi di hashish, un bilancino di precisione e la somma contante di 590 euro in banconote di vario taglio, verosimilmente provento di spaccio.


La sostanza stupefacente, il denaro contante e il materiale connesso con l’attività di spaccio, sono stati sottoposti al vincolo del sequestro mentre l’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato rinchiuso nella propria abitazione e risottoposto agli arresti domiciliari.

Nella stessa giornata, i carabinieri di Campobello di Mazara hanno arrestato Leonardo Circello (nella foto in basso), 39 anni, gravato da precedenti di polizia, in esecuzione dell’ordinanza di aggravamento della misura cautelare degli arresti domiciliari con quella della custodia in carcere.

Tale provvedimento è stato emesso dall’autorità giudiziaria competente, che concordava a pieno con le risultanze dell’indagine condotta dai carabinieri, che ha permesso di accertare che il Circello, durante un permesso per recarsi al Sert per le proprie esigenze terapeutiche, si è reso responsabile di un tentato furto in abitazione.

L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato, quindi, rinchiuso nel carcere di Trapani.