Dissesto del Comune di Catania: rinviata al 20 ottobre l’udienza preliminare

Dissesto del Comune di Catania: rinviata al 20 ottobre l’udienza preliminare

CATANIA – È stata rinviata al prossimo 20 ottobre, per ragioni riguardanti i locali giudiziari, l’udienza preliminare, relativa alle indagini sul dissesto finanziario del Comune di Catania, che deciderà se rinviare al giudizio 30 indagati per il reato di falso ideologico.


Tra gli indagati spicca il nome dell’ex sindaco del capoluogo etneo, Enzo Bianco, parte della sua giunta, alcuni dirigenti dell’ente e il collegio dei revisori dei conti che è stato in carica tra il 2013 e il 2018.


I militari delle Guardia di Finanza, attraverso le indagini, hanno controllato tutte le operazioni e gli atti che avrebbero causato una crisi finanziaria del Comune con la successiva dichiarazione di dissesto fatta dalla giunta attualmente in carica.


Sulla questione, il sindaco Bianco, attraverso un comunicato, ha dichiarato di aver dimostrato correttezza nei comportamenti e di avere fiducia nella magistratura.



L’ex primo cittadino ha poi spiega che già nel 2012 il comune di Catania era stato dichiarato in predissesto a causa di alcuni indebitamenti dell’amministrazione Stancanelli.

Intanto, il segretario generale della Cgil di Catania, Giacomo Rota ha dato mandato all’avvocato Giovanni Inzolia per costituirsi parte civile nel processo.

Immagine di repertorio