Disordini al Vittorio Emanuele, 50enne si scaglia contro medici e carabinieri per essere visitato prima: arrestato

Disordini al Vittorio Emanuele, 50enne si scaglia contro medici e carabinieri per essere visitato prima: arrestato

CASTELVETRANO – I carabinieri della sezione radiomobile della compagnia di Castelvetrano hanno arrestato con l’accusa di interruzione di servizio di pubblica necessità, resistenza a pubblico ufficiale e rifiuto d’indicazione sulla propria identità personale, il 50enne Giovanni Calamia, disoccupato e senza fissa dimora già noto alle forze dell’ordine.

Secondo la ricostruzione della vicenda, i sanitari del pronto soccorso dell’ospedale Vittorio Emanuele hanno chiesto aiuto alla centrale operativa poiché un uomo si era presentato importunando i pazienti e il personale medico.



Sul posto i militari hanno trovato il 50enne in evidente stato di agitazione mentre inveiva nei confronti degli addetti al pronto soccorso chiedendo di essere visitato prima degli altri, nonostante altre urgente. Lo scalmanato, in presenza dei carabinieri, si è rifiutato di fornire le proprie generalità e si è poi scagliato all’improvviso contro i militari.

Soltanto dopo numerosi sforzi, i carabinieri sono riusciti a immobilizzarlo e portarlo nel comando di Castelvetrano dove, al termine delle formalità di rito, è stato arrestato.


Ieri mattina Calamia è stato giudicato con rito direttissimo che si è concluso con la convalida dell’arresto e l’applicazione dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.