Dipendenti in nero e alimenti congelati non in menù: titolare di un ristorante nei guai

Dipendenti in nero e alimenti congelati non in menù: titolare di un ristorante nei guai

PATTI – I carabinieri di Patti, nel Messinese, hanno svolto dei controlli, in sinergia con l’ispettorato del lavoro di Messina e il nucleo antisofisticazione sanitaria di Catania, ad alcuni esercizi pubblici insistenti nel litorale pattese.

I controlli erano finalizzati alla verifica della regolarità dei rapporti di lavoro del personale impiegato nei locali e al controllo del rispetto delle normative in maniera ambientale, igienico-sanitaria e di tracciabilità degli alimenti.



Dopo una “visita” dei militari in un ristorante, sono state riscontrate violazioni alla normativa sul lavoro, accertando l’impiego di tre dipendenti in nero, con mancanza di visite mediche e l’assenza della documentazione inerente la valutazione dei rischi, nonché il mancato utilizzo di idonei dispositivi di protezione per gli addetti alla manipolazione di prodotti alimentari.

Inoltre, erano stati venduti alimenti congelati, senza che fosse indicato sui menú, infrangendo le normative sul commercio di prodotti alimentari.


Il titolare è stato deferito per l’ipotesi di reato di frode in commercio ed è stato segnalato anche per le ulteriori violazioni contravvenzionali, che prevedono un’ammenda di 50mila euro. Contestata, tra l’altro, una sanzione amministrativa di 2mila euro e imposta la prescrizione di regolarizzare i dipendenti non in regola.

Immagine di repertorio