Degrado e abbandono in piazza Ariosto, comitato Vulcania: “Recuperare e riqualificare la zona”. Le FOTO

Degrado e abbandono in piazza Ariosto, comitato Vulcania: “Recuperare e riqualificare la zona”. Le FOTO

CATANIA – Il comitato cittadino Vulcania Ambiente, in seguito alle tante segnalazioni ricevute e dal sopralluogo eseguito, documenta le condizioni in cui versa la piazza Ludovico Ariosto.

Da anni la piazza e la zona circostante versano nel più assoluto degrado e abbandono. A un primo sguardo spiccano problemi di scerbatura e rifiuti, le aiuole ridotte a piccole discariche, scarsa illuminazione, botole rotte, pavimentazione malmessa, arredo urbano distrutto e spazzatura ovunque, la gente rischia di farsi male a ogni passo.

Altro problema è quello della presenza di centraline elettriche e telefoniche scoperte, ciò crea una situazione di grande pericolo per l’incolumità dei pedoni, soprattutto dei bambini che frequentano e giocano in piazza.

Il comitato cittadino Vulcania Ambiente, da anni, si batte per la riqualificazione e il recupero del verde pubblico della città e, nonostante tempo fa abbia realizzato diversi incontri con il coordinamento Verde e Salute, ancora in alcune circoscrizioni le aree verdi e le piazze dei quartieri versano nel degrado, con ricca documentazione fotografica anche della piazza in questione.



“Non esiste un programma di manutenzione costante – dichiara il comitato -, ma solo interventi passati sporadici che molto spesso hanno rivelato le incompetenze specifiche per la potatura delle essenze arboree presenti in piazza. Le aiuole sono lasciate in stato di abbandono, diventando ricettacolo di ogni tipo di immondizia e suppellettile”.

“Più volte negli anni, oltre alla pulizia dell’area, è stato chiesto un maggior controllo per arginare gli atti di vandalismo che dilagano la zona – continua -. Il degrado regna sovrano anche intorno alla piazza Ariosto, una condizione a dir poco pietosa. Tutte le sollecitazioni e comunicati stampa sono rimasti nel vuoto. La piazza è evitata dall’intero quartiere, qui non si vedono più né bambini né anziani”.

Da qui la proposta di un nuovo recupero e riqualificazione della piazza del quartiere con la collaborazione dei cittadini, le forze sociali e le associazioni.

“Si tratta di una piazza di fondamentale importanza per tutta la zona – prosegue Angela Cerri, coordinatrice del Comitato – il messaggio che vogliamo lanciare, insieme ai cittadini è mirare a creare un momento di forte aggregazione sociale e coinvolgimento nella gestione, recupero e riqualificazione della piazza. Nonostante le diverse segnalazioni e denunce che si sono susseguite negli anni, nulla è stato fatto dall’amministrazione. In conclusione, la speranza è di un pronto intervento che spazzi via sporcizia e degrado contando sulla collaborazione dei cittadini”.