Dai colpi d’arma da fuoco al il ritrovamento di bossoli e proiettili: i DETTAGLI dell’arresto di un 26enne

Dai colpi d’arma da fuoco al il ritrovamento di bossoli e proiettili: i DETTAGLI dell’arresto di un 26enne

VITTORIA – La Polizia di Stato – Squadra Mobile e Commissariato pubblica sicurezza di Vittoria – hanno arrestato Z.T. di 26 anni per detenzione illegale di armi da sparo e porto in luogo pubblico in zona San Giovanni, a Vittoria (RG).

  • I FATTI

Alle 15 di ieri, gli operatori del Commissariato di Vittoria e di Comiso, sono intervenuti in zona San Giovanni di Vittoria per la segnalazione di numerosi colpi d’arma da fuoco.



Al momento dell’arrivo, non è stato rintracciato nessuno sul posto, in quanto tutti dileguatesi.

  • LE INDAGINI

Intervenuti sul posto anche gli investigatori della Squadra Mobile e la polizia scientifica, assieme alla Squadra di polizia giudiziaria del Commissariato pubblica sicurezza di Vittoria, sono stati rinvenuti dei bossoli e dei proiettili vicino ad alcune macchine parcheggiate.
Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica iblea, prontamente avviate dagli investigatori della Polizia di Stato, hanno consentito di ricostruire la dinamica di quanto accaduto, individuando uno dei soggetti ritenuti responsabili della sparatoria che è stato arrestato e, su disposizione dell’autorità giudiziaria competente, rinchiuso nel carcere di Ragusa.


Inoltre, nel corso della notte è stato rinvenuto un fucile utilizzato dal soggetto arrestato nel corso della sparatoria. Proseguono alacremente le attività investigative da parte della Polizia di Stato di Ragusa e Vittoria, tese ad individuare gli altri responsabili del gruppo di fuoco.