Crede di aiutare passante in difficoltà, ma viene rapinato: arrestato 42enne, era evaso dai domiciliari

Crede di aiutare passante in difficoltà, ma viene rapinato: arrestato 42enne, era evaso dai domiciliari

MARSALA – I carabinieri della compagnia di Marsala (Trapani) hanno arrestato, per il reato di rapina, il 42enne marsalese Massimiliano Culicchia, già noto alle forze dell’ordine.

Massimiliano Culicchia, 42 anni

Nello specifico, l’evento delittuoso è avvenuto nella centralissima zona di corso Gramsci, dove la vittima, un uomo di 44 anni, stava transitando con la sua auto. Culicchia, con diverse urla, ha richiamato l’attenzione dell’uomo, il quale, pensando a una richiesta d’aiuto, ha arrestato subito la marcia. Raggiunto il veicolo, il malvivente improvvisamente ha aperto lo sportello e si è seduto sul sedile lato passeggero, dove ha minacciato il conducente di consegnargli 20 euro. Sprovvisto di denaro contante e impossibilitato a fuggire, il malcapitato ha consegnato al 42enne marsalese solo una banconota da 10 euro. Culicchia, dunque, ricevuto il denaro, si è dato alla fuga in direzione del quartiere popolare Sappusi.



Allertati dalla chiamata della vittima, i militari della sezione Radiomobile della compagnia di Marsala, alle dipendenze del luogotenente Antonio Pipitone, hanno raggiunto immediatamente il luogo della rapina e, seguendo le accurate indicazioni fornite, nonché grazie alla visione delle telecamere di videosorveglianza poste nelle vicinanze, sono riusciti a individuare e rintracciare il 42enne nella sua abitazione, dove era già relegato agli arresti domiciliari per altro reato.

Condotto nella caserma Silvio Mirarchi di via Mazara, l’uomo, dopo gli accertamenti di rito, è stato dichiarato in stato di arresto e condotto nel carcere di Trapani a disposizione della competente autorità giudiziaria, in attesa dell’udienza di convalida.


Il giudice lilybetano, condividendo le risultanze investigative prodotte dai militari dell’Arma e valutata l’inclinazione a delinquere del reo, ha convalidato l’arresto, applicando per Culicchia la misura cautelare della custodia in carcere.

La tempestività e l’efficienza dei militari dell’Arma, ha consentito il raggiungimento di un nuovo e importante risultato che va a inserirsi in un ampio quadro di servizi di controllo del territorio svolti dai carabinieri della compagnia di Marsala, finalizzati alla prevenzione e alla repressione dei reati contro la persona e il patrimonio, con particolare attenzione alle zone periferiche dei comuni di Marsala e Petrosino.