Controllo straordinario del territorio: arresti e denunce nel Ragusano - I DETTAGLI, NOMI e FOTO - Newsicilia

Controllo straordinario del territorio: arresti e denunce nel Ragusano – I DETTAGLI, NOMI e FOTO

Controllo straordinario del territorio: arresti e denunce nel Ragusano – I DETTAGLI, NOMI e FOTO

RAGUSA – I carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della compagnia di Modica, in provincia di Ragusa, hanno arrestato uno straniero per violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

I militari sono intervenuti ad Ispica nel parcheggio di un discount per la segnalazione di un cittadino perché stava infastidendo le persone intente a fare la spesa. Appena giunti sul posto, i carabinieri hanno trovato Samson Vasile Benone (nella foto in basso), già arrestato diverse volte per le medesime condotte, in preda all’ebbrezza alcolica che infastidiva gli utenti del parcheggio.



Non appena hanno tentato di identificarlo, l’uomo si è scagliato contro uno dei militari, provocandogli delle lesioni. Al termine della situazione concitata, l’uomo è stato arrestato in flagranza e condotto nel carcere di Ragusa a disposizione del pubblico ministero di turno della Procura di Ragusa.


Nell’ambito dei servizi rinforzati su disposizione del comando provinciale di Ragusa, i carabinieri di Pozzallo hanno arrestato in flagranza un uomo per furto di circa 150 kg di carrube, frutto pregiato e ricollocato sul mercato illegale con evidente danno per l’economia legale.

I militari sono intervenuti in un terreno sito ai margini di via Calabria, dove era stato segnalato il furto, in atto, di un ingente quantitativo di carrube, ed hanno fermato due giovani, un maggiorenne ed un minorenne che avevano già riempito alcuni sacchi con il prezioso frutto. I carabinieri si sono resi conto di quanto avessero sottratto, e dopo aver recuperato la refurtiva, è stata restituita al legittimo proprietario.

Al termine dell’operazione, è stato arrestato Vincenzo Aiello (nella foto in basso), 23 anni, già sottoposto a misura di prevenzione personale, ed hanno denunciato a piede libero il fratello di 17 anni per furto.

L’arrestato è stato sottoposto ai domiciliari in attesa di giudizio.

Nel corso del serrato ed articolato piano di controllo del territorio per garantire una movida sicura, sono state controllate decine di automobilisti con apparecchiature etilometro in dotazione per prevenire condotte di guida scellerate. Un giovane di 20 anni è stato denunciato poiché trovato con tasso alcolemico superiore del doppio al limite consentito dalla legge. La patente gli è stata ritirata per sospensione di alcuni mesi.

Nello stesso servizio è stata controllata una giovane modicana di 24 anni, che è stata trovata con un tasso alcolemico oltre il doppio del limite consentito, ed è stata denunciata alla Procura di Ragusa, e sconterà alcuni mesi di sospensione della patente.

Nella cittadina di Ispica, nei pressi della Chiesa dell’Annunziata, una giovanissima ragazza è stata trovata dai carabinieri della stazione in possesso di alcuni grammi di marijuana per uso personale.

Per rimanere sempre aggiornato scarica la nostra app.