Controllo nel territorio: due giovani accusati del reato di porto abusivo di armi

Controllo nel territorio: due giovani accusati del reato di porto abusivo di armi

GIARDINI NAXOS – La scorsa notte a Giardini Naxos, nel Messinese, i carabinieri dell’aliquota radiomobile della compagnia di Taormina hanno denunciato in stato di libertà all’autorità giudiziaria due giovani, di cui uno minorenne, originari di Fiumefreddo di Sicilia, ritenuti responsabili del reato di detenzione e porto abusivo di armi e oggetti atti a offendere.

Nel corso del servizio di controllo del territorio, una pattuglia del nucleo radiomobile ha incrociato una vettura il cui passeggero, accorgendosi dei militari, si è disfatto di un’oggetto lanciandolo dal finestrino.



I carabinieri hanno fermato il mezzo per sottoporre gli occupanti a controllo, recuperando l’oggetto di cui si erano disfatti: un cacciavite di oltre 15 centimetri di lunghezza.

L’auto e i due occupanti sono stati sottoposti a perquisizione personale e veicolare e nel portabagagli del veicolo i militari dell’Arma hanno trovato un bastone di legno, lungo quasi un metro, e un taglierino con una lama di quasi 20 centimetri, entrambi sottoposti a sequestro.


Al termine degli accertamenti il maggiorenne, poco più che ventenne, è stato deferito in stato di libertà alla Procura  di Messina, mentre il minore è stato segnalato alla Procura nel Tribunale dei Minori del capoluogo peloritano.