Controlli in una casa di riposo, anziani in sovraffollamento: nessun tampone per i nonnini, attività sospesa

Controlli in una casa di riposo, anziani in sovraffollamento: nessun tampone per i nonnini, attività sospesa

NOTO – I carabinieri del Nucleo Antisofisticazione e Sanità di Ragusa, unitamente ai militari della Stazione di Noto (SR), hanno svolto ieri un controllo ad una struttura ricettiva per anziani sita nei pressi della città di Noto, al fine di verificarne l’idoneità igienico sanitaria e strutturale.


Durante le attività i carabinieri hanno riscontrato una situazione gravemente irregolare.


La struttura era stata adibita a casa di riposo per anziani sebbene fosse stata autorizzata ad esercitare quale casa protetta, differenza importante poiché le due diverse tipologie di autorizzazioni comportano altrettanto diverse procedure di assistenza agli ospiti.


La struttura inoltre aveva ammesso al suo interno gli anziani, oltretutto in numero eccessivo rispetto alla capienza massima, senza sottoporli preventivamente al tampone e senza comunicare la loro presenza all’Autorità di Pubblica Sicurezza, tutto ciò in violazione delle limitazioni imposte per il contenimento della pandemia.



I carabinieri hanno quindi proceduto a denunciare il titolare della struttura all’autorità giudiziaria ed hanno richiesto al Comune un provvedimento di sospensione dell’attività, elevando altresì sanzioni amministrative per circa 10mila euro.