Continua la lotta tra Musumeci e il Viminale: l’ordinanza non sarebbe valida, ma la decisione spetta al Tar

Continua la lotta tra Musumeci e il Viminale: l’ordinanza non sarebbe valida, ma la decisione spetta al Tar

PALERMO – Continua il tiro alla fune tra Nello Musumeci e il Viminale a seguito dell’ordinanza anti-migranti del governatore siciliano: il Governo centrale sarebbe intenzionato a fare ricorso al Tar.


Contromossa del Viminale dopo la conferenza stampa indetta da Nello Musumeci ieri, nel corso della quale il presidente della Regione Siciliana non ha indietreggiato sulla sua idea e ha ribadito il suo ultimatum. Entro la mezzanotte scorsa ogni hotspot e centro d’accoglienza siciliano andava sgomberato.


Sarà dunque un giudice del Tar a decidere se Musumeci può davvero far allontanare dalla Sicilia tutti i migranti, che in quanto profughi sarebbero di mera competenza dello Stato, ma che Musumeci sarebbe “incaricato” di allontanare se la situazione rientra nella materia igienico-sanitaria.


Anche in caso di sanità, però – avrebbe risposto il Viminale – resta competenza dello Stato, che considera l’ordinanza come “non valida”.



Intanto nella mattinata di oggi sarebbe entrata in campo la task force incaricata dello sgombero dell’hotspot di Pozzallo.

Fonte immagine: Facebook – Nello Musumeci