Contagi “pre-rientro”. Un liceale e un docente positivi: due scuole diverse nel mirino

Contagi “pre-rientro”. Un liceale e un docente positivi: due scuole diverse nel mirino

PALERMO – Continuano ad aumentare i casi di contagio a Palermo, così come i ricoveri nei reparti di Terapia Intensiva. Il reparto dell’ospedale Cervello sarebbe pieno. Una situazione che desta preoccupazione, ma che comunque non deve fare perdere di vista il fatto che le soluzioni e i posti ci sono, in quanto il sistema sanitario è ormai preparato ad affrontare un “nuovo” ed eventuale peggio.


In un clima del genere si aggiunge anche la delicata situazione delle scuole palermitane. Basti pensare al fatto che alcune apriranno prima della fine delle votazioni del referendum e altre dopo, senza contare che il semplice rientro in classe per centinaia (e in alcuni casi migliaia) di alunni, seppure scaglionati, rappresenta in questo momento un rischio non indifferente.


Certamente le scuole sono consapevoli di quanto potrebbe accadere, ma negli ultimi giorni il capoluogo avrebbe registrato diversi contagi di dipendenti, docenti e alunni. Dopo il bidello della Colozza-Bonfiglio del quartiere Zisa, sarebbero stati registrati altri due casi di contagio riconducibili a frequentanti di due scuole diverse nella provincia di Palermo.



Si tratterebbe di un liceale di Carini e di una docente dell’istituto tecnico commerciale di Partinico. Le scuole riapriranno lunedì e se già i test sierologici a insegnanti e personale Ata di tutta Italia non sono stati rassicuranti, questi contagi pre-rientro lo sono ancora di meno.

Immagine di repertorio