Casi positivi in aumento, stretta su discoteche e sale da ballo: chiuse fino al 7 settembre

Casi positivi in aumento, stretta su discoteche e sale da ballo: chiuse fino al 7 settembre

PALERMO – Dopo annunci e previsioni, il Governo ha deciso di sospendere le attività di discoteche, sale da ballo e “locali assimilati” a partire dalla giornata di domani, 17 agosto, su tutto il territorio italiano.


La decisone, che avrà effetto almeno fino al 7 settembre prossimo, e già anticipata nelle ore scorse, è arrivata al termine della riunione in videoconferenza di oggi pomeriggio tra il ministro della Sanità, Roberto Speranza, delle Regioni, Francesco Boccia, dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli e i presidenti delle Regioni.


Nell’ordinanza del governo, inoltre, è stato chiarito che non sono ammesse deroghe regionali alla normativa nazionale.



Oltre alla chiusura temporanea delle attività delle discoteche arriva anche una stretta sull’uso della mascherina negli spazi pubblici e nei luoghi e locali all’aperto: dalle 18 alle 6, infatti, è tornato obbligatorio l’uso.

Il Governo, così, si è allineato al parere del Comitato tecnico scientifico che aveva espresso preoccupazione dopo la risalita dei casi di contagio.


Immagine di repertorio