Confermati i domiciliari per 9 uomini indagati per spaccio

Confermati i domiciliari per 9 uomini indagati per spaccio

SIRACUSA – Nel corso della mattinata odierna si è svolto l’interrogatorio di garanzia per i 9 indagati sottoposti agli arresti domiciliari; gli uomini sono stati presi nell’ambito dell’operazione “Notte Bianca”. Operazione che, alle prime luci dell’alba di lunedì 30 gennaio, ha visto i Carabinieri dare esecuzione a complessivi 14 provvedimenti cautelari emessi dal G.I.P. di Siracusa su richiesta della locale Procura della Repubblica per i reati di detenzione e spaccio in concorso di sostanze stupefacenti.

L’udienza, svoltasi nel corso della mattinata odierna nel Tribunale di Siracusa dinanzi a Michele Consiglio, giudice per le Indagini preliminari, ha visto comparire 9 dei 14 indagati: di questi 3 si sono avvalsi della facoltà di non rispondere, facendo completamente scena muta, mentre i rimanenti 6 hanno risposto brevemente alle domande del giudice sostenendo la tesi della destinazione ad uso personale della sostanza stupefacente. Tesi che, però, non è apparsa plausibile: motivo per il quale il Gip ha convalidato e confermato tutte le misure applicate e, pertanto, i soggetti, al termine dell’udienza, sono stati tradotti nuovamente nelle proprie abitazioni al regime degli arresti domiciliari.

La prima fase processuale si conclude, pertanto, con la convalida di tutte le misure cautelari: infatti, già martedì scorso il Gip di Siracusa e quello di Catania per il solo Antonino Vicino avevano convalidato la misura confermando la custodia cautelare in carcere per i cinque soggetti che, dinanzi al giudice, avevano preferito non rispondere alle domande avvalendosi della facoltà di non rispondere.

Commenti