Condannato Istituto Bellini di Catania: deve riconoscere scatti di anzianità

Condannato Istituto Bellini di Catania: deve riconoscere scatti di anzianità

CATANIA – “Il tribunale del Lavoro di Catania dà ragione ai precari storici dell’Istituto Bellini di Catania, unico Istituto dell’AFAM che da oltre 16 anni non assume a tempo indeterminato”: questa la dichiarazione del segretario Flc Cgil di Catania Antonella Distefano.

 “I lavoratori patrocinati dalla FLC CGIL di Catania e rappresentati dall’avvocato Salvatore Spataro, si sono visti finalmente riconoscere i propri diritti, dopo oltre 15 anni di blocco di ogni forma di turnover – continua Antonella Distefano –  il tribunale ha condannato l’Istituto Superiore di Studi Musicali Vincenzo Bellini di Catania a riconoscere loro gli scatti di anzianità oltre che a risarcire il danno subito per la reiterazione, giudicata illegittima, dei contratti a tempo determinato”.

I docenti precari dell’istituto hanno lanciato una petizione al sindaco di Catania, Enzo Bianco, nel suo ruolo di Presidente del Consorzio Istituto Bellini, principale ente finanziatore dell’Istituto musicale, perché incoraggiasse il C.d.A. a procedere alla stipula di contratto a tempo indeterminato con gli aventi diritto, così come previsto dalla deliberazione N. 6/2016 del 24 febbraio 2016.

 “Siamo tre insegnanti, vincitori di concorso ai sensi della L.128/2013 – spiega Stefano Sanfilippo,docente di accompagnamento pianistico, coordinatore Erasmus, esperto ANVUR abbiamo insegnato all’Istituto Bellini, da precari, senza soluzione di continuità con contratti a tempo determinato,per quasi 20 anni”.

Commenti