Concerto neomelodico a San Giovanni Galermo: oltre mille persone, arriva la Polizia

Concerto neomelodico a San Giovanni Galermo: oltre mille persone, arriva la Polizia

CATANIA – Agenti del Commissariato di Nesima del capoluogo etneo hanno indagato in stato di libertà M.M. di 22 anni per aver violato le disposizioni dell’art.18 del T.U.L.P.S. che prevede, per ogni manifestazione pubblica, il preavviso al Questore nel termine di almeno tre giorni prima.


I fatti si riferisco ad un concerto neomelodico, tenutosi lo scorso 1 settembre in piazza Livatino, nel quartiere San Giovanni Galermo.


Durante il servizio serale di controllo del territorio, una Volante ha constatato la presenza di circa 1.000/1.500 persone nella detta piazza che assistevano a un concerto di due cantanti campani neomelodici.


Arrivati alla fine dell’evento, gli agenti hanno contattato il titolare del service che riferiva di essere stato ingaggiato dall’organizzatore identificato per M.M.. Quest’ultimo, escusso a sommarie informazioni il giorno successivo, ha riferito ai poliziotti di aver organizzato il concerto, di non averne dato il preavviso necessario al Questore e di non aver richiesto le correlate autorizzazioni previste per l’organizzazione di una manifestazione canora.



Per tali motivi l’M.M. è stato deferito all’autorità giudiziaria.

Immagine di repertorio