Coltello in mano e rapina al benzinaio: 21enne in manette, è caccia ai complici

Coltello in mano e rapina al benzinaio: 21enne in manette, è caccia ai complici

CATANIA – I carabinieri  di Misterbianco hanno arrestato in flagranza di reato Orazio Castro,21enne, su cui già grava il divieto di ritorno nel comune di Misterbianco e l’obbligo di soggiorno a Catania.

Orazio Castro, 21 anni

Orazio Castro, 21 anni

Stanotte il giovane con altri due complici è arrivato, a bordo di una Lancia Delta, in un distributore di carburante nella strada per San Giovanni Galermo. Poi, con i volti nascosti dal passamontagna ed armati di coltello, i 3 hanno aggredito il cassiere facendosi consegnare 100 euro in contanti.

Una pattuglia, che in quel momento passava in quella strada, ha notato strani movimenti ed è intervenuta immediatamente.I tre rapinatori, una volta che si sono accorti dell’arrivo dei militari, hanno tentato la fuga prendendo direzioni diverse.

Il 21enne dopo un breve inseguimento è stato bloccato in via Poggio Lupo, mentre gli altri due rei sono riusciti a dileguarsi. L’autovettura Lancia Delta, risultata rubata il 14 settembre scorso a Catenanuova, è stata restituita al legittimo proprietario.Il coltello ed il passamontagna utilizzati dal fermato sono stati sequestrati.

I soldi frutto della rapina sono stati recuperati e restituiti al responsabile del distributore carburanti. La vittima, che durante la rapina è stata aggredita dai malviventi, ha riportato un trauma contusivo alla spalla sinistra guaribile in 7 giorni.

Le indagini sono ancora in corso al fine di identificare i due fuggitivi. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato rinchiuso nel carcere di Piazza Lanza.

Commenti