Colpito da ictus mentre era di turno, tragedia all'Istituto Zooprofilattico della Sicilia: il Sinalp esprime solidarietà - Newsicilia

Colpito da ictus mentre era di turno, tragedia all’Istituto Zooprofilattico della Sicilia: il Sinalp esprime solidarietà

Colpito da ictus mentre era di turno, tragedia all’Istituto Zooprofilattico della Sicilia: il Sinalp esprime solidarietà

PALERMO – Questa notte un lavoratore iscritto al Sinalp Sicilia, Salvatore Sileci, è stato colpito da un ictus durante il suo turno di lavoro notturno. Il sindacato esprime solidarietà al lavoratore e alla sua famiglia augurandogli una pronta guarigione e si mette a sua disposizione per ogni eventuale incombenza amministrativa per la gestione del tragico evento.

Il lavoratore svolgeva il suo turno notturno nella sede dell’Iszs (Istituto Zooprofilattico della Sicilia) di Giardinello e la sede in questione si trova all’interno del Bosco della Ficuzza nel territorio di Godrano, sempre nel Palermitano, a oltre mille metri di altezza.



«In questa sede – afferma il sindacato –, ci è stato detto, che non esiste una linea telefonica fissa per poter comunicare prontamente le emergenze che potrebbero verificarsi. Anche i cellulari hanno grosse difficoltà di captare il segnare radio e quindi risultano anch’essi muti. Se tali circostanze dovessero risultare reali allora ci chiediamo come mai la Direzione dell’Ente comanda il servizio di sorveglianza notturna ad un solo lavoratore, lasciandolo di fatto in balia di tutti gli eventi negativi che possono in qualsiasi momento verificarsi».

Un maggiore controllo, secondo il sindacato può essere fattibile, specialmente nelle ore notturne.


«Riteniamo essenziale e condizione minima – conclude il sindacato –, per rispettare le più elementari norme a tutela dei lavoratori, emanare Ordini di Sevizio Notturno che prevedano la presenza contemporanea di almeno due lavoratori affinché nello sfortunato caso, come quello occorso al nostro iscritto, di eventi negativi, l’altro lavoratore possa prontamente dare i primi soccorsi e se necessario trasportare il collega nell’Ospedale più vicino. Visti i fatti sopra esposti si chiede un immediato incontro con la Direzione dell’Ente e con l’Assessore all’Agricoltura On. Edy Bandiera».