Choc davanti casa, testa di capretto indirizzata al sindaco: possibile atto intimidatorio, si indaga

Choc davanti casa, testa di capretto indirizzata al sindaco: possibile atto intimidatorio, si indaga

CARINI – Testa di capretto davanti la porta di casa del sindaco, scattano le denunce. Il fatto si sarebbe verificato a Carini, in provincia di Palermo, ai danni del primo cittadino Giovì Monteleone.


A fare la macabra scoperta sarebbe stato proprio il sindaco, che durante la sua carica avrebbe lavorato duramente per risanare le casse dell’amministrazione.


Il gesto pare essere un atto intimidatorio, ma a verificare o meno questa ipotesi saranno le indagini. Secondo quanto è emerso fino a ora, la carcassa sarebbe stata abbandonata poco distante dall’uscio di casa, presumibilmente per evitare di essere ripresi dalla videocamere di sorveglianza.


Monteleone sarebbe già in campagna elettorale per le elezioni amministrative in programma il 4 ottobre: non è chiaro se il fatto sia riconducibile a questioni politiche o ad altri fatti.

Fonte foto: teleoccidente.it