Cede il solaio di Radiologia dell’Umberto I, chiuse due salette. Atteso commissario per nuova struttura

Cede il solaio di Radiologia dell’Umberto I, chiuse due salette. Atteso commissario per nuova struttura

SIRACUSA – Una parte del solaio di Radiologia dell’ospedale Umberto I di Siracusa ieri ha accusato un cedimento, probabilmente in seguito ad un’infiltrazione d’acqua dovuta alle piogge dei giorni scorsi.


Il cedimento fortunatamente non ha causato alcun danno al macchinario ma ovviamente per ripristinare le ottimali condizioni di sicurezza si è provveduto alla chiusura di una delle due stanze.


Nonostante ciò dal presidio ospedaliero assicurano che l’attività radiologica non ha subìto alcun rallentamento nonostante venga svolta soltanto in una delle due stanze di solito operative. La chiusura parziale dei locali dovrebbe durare circa 10 giorni, il tempo di ripristinare le condizioni di sicurezza.


Non è certo la prima volta che all’interno del nosocomio siracusano si registrano piccoli crolli, anche se questo va considerato di certo un episodio minore. L’anno scorso si è verificato il crollo dell’intonaco del reparto di Medicina che creò anche due feriti.



Fatti che riaprono la necessità sempre più impellente di una nuova struttura che a oggi sembra più vicina ma che al momento appare legata a una battaglia tutta “politica” sulla nomina di un commissario straordinario che deve essere nominato dal governo nazionale in intesa con quello Regionale. Un accordo che nasce dall’emendamento Prestigiacomo, con il quale si vogliono abbattere i tempi di realizzazione del nuovo ospedale (in circa due anni) e che nei prossimi giorni o al massimo la prossima settimana dovrebbe culminare con la nomina del commissario.

Immagine di repertorio