Catania, violenza sessuale in viale Fleming: vittima fotografa l'auto del suo aguzzino

Catania, violenza sessuale in viale Fleming: vittima fotografa l’auto del suo aguzzino

Catania, violenza sessuale in viale Fleming: vittima fotografa l’auto del suo aguzzino

CATANIA – Lo scorso 26 settembre, la Polizia di Stato dopo una efficace attività investigativa svolta in particolare dalla Sezione Atti Giudiziari e da una pattuglia dell’UPGSP di Catania, ha arrestato per il reato di violenza sessuale e violenza privata Antonio Salvatore Taglieri, 34 anni, che aveva appena violentato una giovane donna adescata su una pubblica via.


I fatti hanno avuto inizio quando una donna, mentre attraversava a piedi il viale Fleming, èstata affiancata dal 34enne il quale, autonomamente, compiva atti osceni continuando a guardarla e, subito dopo, è sceso dalla propria auto e ha iniziato a palpeggiarla nonostante le urla e la resistenza opposta dalla giovane.


La malcapitata è riuscita a scappare dal suo aguzzino riuscendo a fotografare la targa della sua auto.

Grazie all’intervento tempestivo della pattuglia, l’uomo è stato raggiunto in casa, dove era rientrato da pochi minuti.

Il 34enne, già con precedenti specifici è stato arrestato e portato nel carcere di piazza Lanza in attesa della convalida del giudice per le indagini preliminari, su disposizione del pubblico ministero di turno.

Immagine di repertorio