Catania, “tafferugli” in piazza Dante: minacciati di morte i carabinieri, in manette 33enne

Catania, “tafferugli” in piazza Dante: minacciati di morte i carabinieri, in manette 33enne

CATANIA – I carabinieri del Nucleo Operativo della compagnia di Catania Piazza Dante hanno arrestato il 33enne catanese Pierpaolo Accardi, in flagranza dei reati di minaccia e resistenza a pubblico ufficiale.

L’uomo, in particolare, aveva aspettato fuori da quella caserma, insieme ad altri parenti, l’uscita per il trasporto in carcere del fratello Benedetto Maicol, arrestato a seguito di una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale, nell’ambito delle attività investigative dell’operazione “Eredità”. Il giovane, quindi, avendo intravisto nel cortile interno della stessa caserma i militari che avevano materialmente curato l’esecuzione, ha inveito con veemenza nei loro confronti, minacciandoli ripetutamente di morte.



I tentativi di ricondurre alla calma l’esagitato non hanno sortito alcun effetto, tanto che quest’ultimo ha opposto una violenta resistenza ai militari che, conseguentemente, hanno cercato di identificarlo per le formalità di rito.


L’arrestato, dopo una notte trascorsa in camera di sicurezza, è stato posto all’obbligo di dimora così come deciso dal giudice in sede di direttissima.