Catania, ordine di espulsione non rispettato e false generalità: fermati due tunisini al Policlinico - Newsicilia

Catania, ordine di espulsione non rispettato e false generalità: fermati due tunisini al Policlinico

Catania, ordine di espulsione non rispettato e false generalità: fermati due tunisini al Policlinico

CATANIA – Nei giorni scorsi, nell’ambito del “Modello Trinacria”, personale del commissariato Borgo-Ognina e del reparto prevenzione crimine, in collaborazione con guardia di finanza e polizia locale, ha effettuato controllo del territorio all’interno della vasta area che conduce verso l’ospedale Policlinico “G. Rodolico” di via Santa Sofia, luogo dove è stata potenziata la vigilanza e dove è stato istituito un posto di polizia.

All’interno dell’ospedale sono stati controllati due tunisini, di cui uno sprovvisto di documenti d’identità e di regolare permesso di soggiorno. È emerso che lo straniero non ha osservato all’ordine di espulsione e di lasciare il territorio nazionale entro 7 giorni, già emanato con decreto del questore di Catania.




Non solo, durante l’identificazione, l’uomo ha anche fornito false generalità ai poliziotti, verosimilmente per sviare gli investigatori. Ciò ha comportato per lo straniero una denuncia in stato di libertà per i reati di false generalità a pubblico ufficiale e per non aver dato ascolto all’ordine del questore di lasciare il territorio nazionale.

L’indagato è stato trattenuto negli uffici della questura e, successivamente, trasferito al Centro di Permanenza per Rimpatri di Trapani. Sempre nel plesso ospedaliero sono stati effettuati controlli che hanno consentito di accertare numerose violazioni al Codice della Strada, tra cui molte per mancanza assicurazione, omessa revisione e uso del cellulare alla guida.

Ben 5 persone sono state sanzionate poiché non si sono fermati all’alt loro imposto. Sono state controllate, infine, numerose attività commerciali e sono state elevate sanzioni legate al diffuso fenomeno dell’occupazione.