Catania, oasi verdi o discariche a cielo aperto? Comitato Vulcania: “Abbandono, degrado e scarsissima manutenzione”

Catania, oasi verdi o discariche a cielo aperto? Comitato Vulcania: “Abbandono, degrado e scarsissima manutenzione”

CATANIA – Denuncia del Comitato Cittadino Vulcania che documenta le condizioni in cui versano le quattro “oasi verdi” del quartiere in via Quieta/Novara, Corso delle Province/via Sassari, via Siena/via Torino e Largo P.P. Pasolini, luoghi d’incontro e di socializzazione di tutte le generazioni dai bambini agli anziani.


“Da settimane, per non dire mesi, il servizio manutenzione verde pubblico e decoro urbano non funzionano. Sporcizia, abbandono, degrado e manutenzione molto carente. In tali oasi vige una situazione di totale abbandono, degrado e scarsissima manutenzione”, spiega il comitato.


Il Comitato sollecita l’amministrazione comunale a intervenire e a programmare interventi di manutenzione del verde pubblico (potatura, scerbatura, sfalcio, taglio dei manti erbosi) con poi l’asportazione del tagliato in modo che il rifiuto prodotto da quest’operazione sia raccolto e avviato a recupero/smaltimento.


Interviene la presidente del Comitato, Angela Cerri: “L’amministrazione comunale deve dimostrare interesse e attenzione per il verde pubblico nel quartiere, ai cittadini che vivono lì, non è praticamente possibile usufruire di quegli spazi, mancando la normale manutenzione delle siepi e della pulizia, che ne impediscono addirittura l’accesso. Le Oasi Verdi sono sporche e abbandonate sotto gli occhi indifferenti dell’Amministrazione Municipale e Comunale, senza che nessuno intervenga. Non esiste un programma di manutenzione ordinaria costante ma solo interventi passati sporadici. Bisogna attivare piani di recupero per le oasi del quartiere e non discariche a cielo aperto e a rischio incendi. Ci auguriamo che l’Amministrazione si attivi con un vero e proprio piano d’interventi a breve periodo”.