Catania, non si ferma all’Alt e manda un carabiniere al Pronto Soccorso: ricercato si costituisce

Catania, non si ferma all’Alt e manda un carabiniere al Pronto Soccorso: ricercato si costituisce

CATANIA – I carabinieri del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale hanno denunciato un pregiudicato catanese di 25 anni, poiché ritenuto responsabile di resistenza pubblico ufficiale, lesioni personali e danneggiamento.

È accaduto ieri pomeriggio all’angolo tra le vie Ondine e Plaia luogo in cui i militari in moto del radiomobile hanno imposto l’Alt al giovane catanese che, senza casco, era alla guida di un SH 300.



Nella circostanza, allo scopo di sottrarsi al controllo, il giovane ha dapprima finto di fermarsi, quindi è ripartito improvvisamente andando a sbattere contro una delle due moto, facendo cadere a terra uno dei carabinieri, e dandosi a repentina fuga.

Le immediate ricerche del fuggitivo, diramate dalla centrale operativa a tutte le pattuglie in servizio, hanno consentito di trovare e sequestrare lo scooter (mezzo preso a noleggio), abbandonato nei pressi dell’abitazione del colpevole il quale, vistosi braccato, ha preferito presentarsi spontaneamente nella caserma del Nucleo Radiomobile a San Giuseppe La Rena.


Il militare rimasto ferito è stato trasportato al Pronto Soccorso dell’ospedale Garibaldi dove gli è stato riscontrato un trauma contusivo alle gambe e alla zona lombosacrale della schiena con una prognosi di 12 giorni.

Immagine di repertorio