Catania, mafia nigeriana e “secret cult”: blitz “decapita” cellula siciliana

Catania, mafia nigeriana e “secret cult”: blitz “decapita” cellula siciliana

CATANIA – La Polizia di Stato di Catania, su delega della Direzione Distrettuale Antimafia etnea, ha dato esecuzione a decreto di fermo di indiziato di delitto nei confronti di 28 persone, prevalentemente nigeriane.


I 28 indagati sono ritenuti appartenenti alla confraternita cultista dei M.A.P.H.I.T.E., organizzazione criminale transnazionale, con sede in Nigeria e basi nei paesi europei e in diverse regioni italiane.


All’alba del 21 luglio scorso è stata decapitata la cellula operativa siciliana “Family Light house of Sicily”, fermando il capo – il Don – , i suoi responsabili di zona e altri sodali rintracciati nel resto della penisola. Nel corso delle indagini è stato possibile documentare diversi summit svolti in ore notturne tra i vertici del secret cult.


Gli ulteriori dettagli verranno illustrati, alle ore 10,15 nella la Sala riunioni della Questura di Catania.



Immagine di repertorio